Il master internazionale di exhibition design per fiere,
eventi, temporary shop di una nuova bio architecture
per diventare i futuri costruttori del lavoro

×

Download

Fiere & Eventi / Nature Generative Temporanee

Master di II Livello / IUAV Venezia

Con l’invio della richiesta dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy e acconsento al trattamento dei dati per l’erogazione del servizio richiesto o della risposta alla richiesta di informazioni.

Il nostro programma | Master FIERE & EVENTI

IL NOSTRO
PROGRAMMA

Il Master, attraverso lo studio, l’esercizio progettuale e l’esperienza di Stage, forma professionisti altamente qualificati per lavorare nel settore delle Fiere e dell’Exhibit. Il Master consente di sviluppare esperienze progettuali _nelle ore di Studio di Architettura Temporanea_, esperienze professionali _nelle ore di Internship_e mette alla prova ogni masterista richiedendo lo sviluppo di una Tesi di master. Le ore di lezione offrono spunti teorici, esercitazioni pratiche ed esperienze progettuali. I docenti inoltre accompagneranno i masteristi in una serie di mostre, fiere, eventi, materioteche e laboratori universitari. Qui di seguito sinteticamente sono descritti i contenuti degli insegnamenti.

I corsi
Nel primo semestre _novembre-aprile_ le lezioni frontali, le conferences e le visite esterne sono sostanzialmente divise in tre gruppi:dapprima i corsi per la programmazione progettuale, pianificatoria, digitale direttamente collegati tra di loro. Già in questa prima fase saranno date le nozioni di material balance che insegnerà a rapportare il progetto alla programmazione costruttiva in azienda. Inizia così la seconda fase con gli insegnamenti sulla sostenibilità di materiali, strutture collegati con i corsi applicativi di prototipazione, lighting, sounding. Iniziano così ad intrecciarsi tutte le conoscenze necessarie per arrivare alla terza fase in cui si inizia ad essere consapevoli che l’exhibit design è legato al mondo della comunicazione che ne è un’imprescindibile fattore di qualità. Ecco i corsi di fondamenti, strategie, ricerca della comunicazione che completeranno l’insieme di tutte le competenze necessarie a professionalizzare il masterista. Tre workshop trasversali a tutte le lezioni saranno fatti presso lo Studio_Architettura Temporanea e saranno organizzati in forma laboratoriale portando i masteristi a sperimentare quanto imparato.

Approfondisci qui sotto corso per corso.

Internship
L’Internship avrà luogo presso realtà fieristiche, produttive e culturali d’eccellenza; ogni masterista avrà modo di conoscere e scegliere l’azienda presso la quale svolgere tale attività. Tale esperienza arricchisce e completa la formazione e mette alla prova la capacità di pianificazione, organizzazione e relazione professionale di ogni masterista. E’ consuetudine_il 90% dei masteristi ha trovato lavoro con il aster_ proseguire il rapporto lavorativo con l’azienda dopo il periodo di Intrenship e la conclusione del Master.

ESPLORA

Tesi di Master
Nel secondo semestre, dopo lo Stage, ogni masterista sviluppa la propria Tesi di master. In questo periodo i masteristi sono supportati dai docenti del master al fine di sviluppare approfondimenti tecnico-strumentali e spunti progettuali relazionati ai temi e alle questioni emersi durante il periodo di Stage. La presentazione degli elaborati firmati dai masteristi darà luogo ad una mostra in Iuav e la discussione della tesi avverrà davanti a una commissione di docenti e rappresentanti delle aziende coinvolte nel master.

Eco Generative Design

Lezioni in cui l’ispirazione progettuale sarà fondata sulla lettura e l’analisi delle forme del mondo naturale. Spazialità vettoriali, grammatiche complesse e potenzialità geometrico-strutturali vengono identificate grazie all’osservazione al microscopio elettronico di elementi vegetali e animali; tale esercizio di lettura genera principi spaziali, organizzativi e costruttivi per la caratterizzazione delle architetture temporanee.Dallo studio della natura in micro viene generato il processo progettuale che step by step conduce al progetto del file to factory.

Docente:Raffaella Laezza 

Prototyping & 3DPrinting

Lezioni dedicate all’evoluzione dell’industria nell’epoca del 4.0. I docenti supporteranno i masteristi al fine di creare un collegamento diretto tra i loro progetti e la possibilità di approcciare una produzione che va oltre la customizzazione degli elementi da costruzione e che sviluppa un vero e proprio prodotto su misura grazie a virtuose relazioni tra progettisti digitali e produttori, governando i temi della trasportabilità, del montaggio-smontaggio e del riuso-riciclo dell’architettura temporanea.

Docente:Luca Alessandrini

Eco materials & Re-use

Lezioni dedicate alla sostenibilità ambientale di materiali e al riuso degli edifici. Un approfondimento sarà dedicato alla tecnologia e al ciclo di vita dei prodotti da costruzione, sarà inoltre offerto un completo panorama delle norme, degli standard internazionali e delle ricerche scientifiche nel panorama nazionale e internazionale. I masteristi avranno a disposizione la documentazione di Material Connexion (Milano) e ArTec, la materioteca di Iuav.

Docente:Maria Antonia Barucco, Daniela Amandolese

CONFERENCE: Tai Sammartini 

Module Structure & BIM Engineering

Lezioni sui principi costruttivi modulari dell’architettura temporanea. La struttura di un padiglione  è assai importante perché può diventare il luogo dove si espongono gli oggetti, le opere, i prodotti in modo da  svelare e potenziare la struttura stessa e eliminare elementi di arredo che indeboliscono la qualità dello spazio allestito. Inoltre nel corso sarà chiarita la relazione tra il progetto e la produzione industriale delle parti che compongono l’architettura temporanea. Tale relazione è oggi un elemento chiave per il successo realizzativo di ogni edificio, non solo temporaneo: l’avvento dei protocolli BIM e l’innovazione delle filiere produttive portano novità che questo corso esplicita e che devono arricchire il know how dei progettisti.

Docente:James Finestone, Anna Saetta

Lighting Design

Lezioni che descrivono le più aggiornate tecniche della progettazione illuminotecnica. La luce viene considerata, in questo corso, come uno strumento utile all’approfondimento della relazione tra spazio e struttura.L'architettura temporanea si fonda sullo studio di luce/buio, spazio/non spazio.  Per questa ragione le lezioni non affrontano solo gli aspetti tecnici ma sviluppano approfondimenti in merito alla luce come strumento di comunicazione spaziale, evocativa, simbolica e dinamica.

Docente:Mario Nanni

Sound Design

Lezioni che offrono fondamenti di ingegneria acustica al fine di affrontare due principali temi: la progettazione dell’ambiente sonoro (sound environment) all’interno di uno spazio fieristico e la progettazione dei contenuti sonori in relazione alla progettazione di un’architettura temporanea. Questi due temi sono tra loro correlati e le lezioni illustrano tale correlazione in riferimento all’alto contenuto emozionale del suono.

Docenti: Ricciarda Belgiojoso, Francesca Coppa

Planning & Managements Events

Le lezioni illustrano come il progetto di architettura temporanea (padiglioni, stand, pop up) sia un soggetto capace di grande forza comunicativa all’interno della nostra società sempre più legata a forme di comunicazione virtuale. Saranno affrontati i seguenti temi: architettura allestitiva come soggetto comunicatore sul web; il video come strumento di comunicazione; fondamenti di web marketing e social influencer.

 

Planning Fairs Space

Lezioni che hanno come obiettivo fornire tutti gli strumenti utili alla lettura e alla pianificazione spaziale degli spazi fieristici e/o degli eventi. Tempi e luoghi dell’esposizione, tipologia di evento, studio delle edizioni precedenti e dei competitor aziendali: tutti questi sono elementi importanti per la progettazione dello spazio temporaneo  per ottenere il miglior risultato nella relazione con il pubblico.

Docenti: Marisa Corso 

Giovanna Pandini, Luca Galante under construction 

Fondamenti di comunicazione visiva

Le lezioni illustrano come il progetto di architettura temporanea (padiglioni, stand, pop up) sia un soggetto capace di grande forza comunicativa all’interno della nostra società sempre più legata a forme di comunicazione virtuale legate all’arte contemporanea. 

Docente:Angela Mengoni 

Storia architettura temporanea

Le lezioni descrivono la Storia contemporanea dell’architettura dell’Exhibit nei suoi momenti più alti in ambito nazionale e internazionale. Si ritiene che attraverso questo corso il masterista acquisisca una cultura critico-umanistica del progetto affinchè, con maggiore consapevolezza, possa sentirsi un professionista portatore di innovazione.

Docente:Mario Lupano

Recycled Fairs, Events

Corso che offre gli strumenti fondamentali per pensare al riciclo totale di materiali costruttivi di padiglioni, allestimenti, eventi. Tra le  possibilità prospettate: il riuso in altre edizioni fino, minimo,  alla quarta edizione, oppure il riuso in altri eventi. Vengono inoltre date le basi per comprendere il collegamento con la filiera di riciclo di materiali presente nel mercato odierno. Riciclare una fiera , un evento significa sia utilizzare materiali riciclati, sia riciclare quelli progettati, sia creare una virtuosa catena con l’economia circolare. Normativa e  certificazioni sono le concrete nozioni date nel corso ai fini di garantire i contenuti suddetti.

Docente: Paola Moschini    

Material Balance:Mass Customization

Le lezioni creano un collegamento diretto tra la scelta del materiale e il progetto digitale attraverso le tecniche di produzione.
"Material Balance: Mass Customization from micro to macro scale" è il nome piu preciso del corso poichè  lavora con le dinamiche di un processo circolare che dal disegno digitale arriva al file to factory e ai cost and environmental effect. Tale corso è fondamentale poiché il masterista apprende che il progetto di exhibition architecture è frutto di una trasformazione virtuosa che conduce al re-use, recycled, re-balanced. Il progetto riguarda anche il controllo della trasportabilità, montaggio e smontaggio dell’architettura temporanea.

Docente:Ingrid Paoletti

Digital Programms

Sono previste lezioni sulla prototipazione rapida con l’ utilizzo di “RhinoCam” ed altri plug in. I docenti daranno gli strumenti per imparare specifici software per l’architettura temporanea. In linea generale: nozioni base per la realizzazione di disegni, plastici virtuali, simulazioni, che saranno raccolti durante l’anno e presentati nel momento della tesi di master finale ai fini di restituire il senso di un work in progress su tutto l’arco temporale delle lezioni. Lo studente con questo corso imparerà i più innovativi programmi di progettazione come Rhinocerous, Grasshopper e le strategie contemporanee di form-making, files to factory. Lezioni su metodologie di modellazione avanzate con “Autodesk Maya” mentre sulla rappresentazione digitale con “Nextlimit Maxwell Render” e “keyshot” in base alle esigenze progettuali di ogni singolo progetto.

Docenti:Alberto Alfonso, Cosimo Monteleone

Trend Research & Social Web Communication

Questa materia è strettamente correlata al progetto di architettura temporanea poiché padiglioni, stand, pop up sono concepiti come soggetti architettonici comunicatori all’interno di una società virtuale. In particolare saranno insegnate le tre seguenti declinazioni: 1) Architettura allestitiva come soggetto comunicatore sul web; 2) Il Video come strumento di comunicazione che influisce sul progetto di architettura dell’exhibit. L’obiettivo del corso Trend Research è quello di fornire agli studenti gli strumenti per rilevare correnti di cambiamento emergenti attraverso l’analisi di dati e fenomeni, selezionando quelle più interessanti. I masteristi saranno condotti in un percorso che li porterà a verificare e applicare metodologie di ricerca mirate a identificare fonti per rilevare la direzione di trend sociali e materiali. Durante le lezioni dedicate al Social Media Communication verrà realizzata un’analisi della strategia di comunicazione social di temporary exhibition in ambito nazionale ed internazionale. 

Docente:Daniela Amandolese 

Strategie di comunicazione

Il corso intende approfondire il modo di comunicare il progetto di architettura temporanea attraverso delle strategie.

Specialties:
• Parlare in pubblico: come presentare con successo prodotti/servizi/idee/progetti
• Tecniche di negoziazione: negoziare è un’arte
• Contrasti e conflitti: come gestire relazioni toniche e relazioni tossiche
• Le riunioni di lavoro: kit essenziale per gestire gli incontri di lavoro
• Change management: la gestione dei processi di cambiamento
• Problem solving & decision making: da un’idea al risultato
• La comunicazione efficace: come relazionarsi nell’era di internet
• Gestire le relazioni con intelligenza emotiva: comunicare con il cuore
• Teamwork: il lavoro di squadra alla prova (indoor o outdoor)

Docente:Claudio Achilli 

CONFERENCE: Christian Bovio, Jaime Ishigado +  under construction

STUDIO_ ARCHITETTURA TEMPORANEA

Nel corso del primo semestre del master avvengono tutte le lezioni frontali dei 15 corsi . Tra queste molte ore saranno dedicate a lezioni e workshop di STUDIO_ARCHITETTURA TEMPORANEA nelle quali i masteristi progetteranno un'architettura temporanea con un tema dato all'inizio del master. Lo STUDIO è un momento di sperimentazione e connessione delle consocenze acquisite durante l'anno e sarà l'occasione di confronto tra i masteristi, i docenti, esperti aziendali e  i visiting invitati. Il contributo di vari docenti supporta l’indagine di questioni spaziali, scalari, modulari, geometriche e i masteristi si dedicano allo sviluppo di sperimentazioni progettuali. Attraverso il lavoro di studio il progetto si arricchisce di componenti professionali e diviene medium di valori e sensazioni per arricchire l’esperienza di chi fruirà degli spazi delle fiere e degli eventi. Fondamentali sono i momenti di Open critic dove i masteristi hanno un confronto diretto sui loro progetti con docenti, esperti, visiting.

 

Docenti: Maria Antonia Barucco, Raffaella Laezza,Mauro Marzo + under construction

CONFERENCE e Open Critic: Marina Tornatora, Peter Eisenman, Franco Purini, Ishua Ishigami +under construction