Il master internazionale di exhibition design per fiere,
eventi, temporary shop di una nuova bio architecture
per diventare i futuri costruttori del lavoro

×

Download

Fiere & Eventi / Nature Generative Temporanee

Master di II Livello / IUAV Venezia

Con l’invio della richiesta dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy e acconsento al trattamento dei dati per l’erogazione del servizio richiesto o della risposta alla richiesta di informazioni.

Master Exhibition Design | IUAV Venezia

OBIETTIVI

L’architettura temporanea dell’exhibition design fieristico, di eventi e di temporary shop cambia rapidamente e il suo sviluppo è in mano a nuove figure professionali. Il master Fiere & Eventi forma nuove professionalità: exhibition project manager, exhibition design specialist, exhibit advisor. Il master declina la propria didattica e organizza le esperienze di tirocinio in relazione alle più innovative ricerche dedicate alla sostenibilità ambientale attraverso l’insegnamento di 15 materie che, insieme, caratterizzano tutta la complessità del settore. La didattica è caratterizzata da un approccio fondato sull’Eco Generative Design, affinché il masterista sia in grado di ideare, organizzare, gestire con eccellenza i progetti di bio architettura. Il collegamento con aziende, enti e general contractor garantisce il risultato occupazionale del master poiché funziona da worktrade fin dal momento del tirocinio.



Il master FIERE & EVENTI Nature generative Temporanee si fonda sull’esperienza e i risultati (anche occupazionali) conseguiti con il master di secondo livello TOUCH FAIR ARCHITECTURE & EXHBIT SPACE che è stato presente allo IUAV fin dal 2011. Il settore dell’exhibit fieristico ha subito, negli anni, notevoli cambiamenti e così anche le attività di designer, project manager e advisor ad esso connesse. Il master FIERE & EVENTI aggiorna i contenuti didattici e professionalizzanti di TOUCH FAIR ARCHITECTURE & EXHBIT SPACE e propone nuove declinazioni della progettazione di fiere ed eventi anche attraverso il coinvolgimento di nuovi soggetti esterni, enti, imprese e sponsor.
Attraverso le parole del titolo del master si svelano i suoi principali contenuti e obbiettivi.


FIERE

Sono gli spazi dell’exhibit architecture fisico, materico. In essi è necessario progettare architetture leggerissime, smontabili, trasportabili, modulari e riciclabili che per questo richiedono metodi progettuali e realizzativi particolari. Sono soggette a un processo di progettazione, costruzione, produzione che sempre più spesso si esprime attraverso la digitalizzazione della manifattura ossia dell’Advanced Customized Manufactured e del Digital project to built. Il master offre lezioni teoriche ed esperienze pratiche dedicate a queste tecniche avanzate e alla sperimentazione progettuale e presta grande attenzione al continuo evolversi dei processi progettuali e costruttivi legati al riciclo, alla sostenibilità.


EVENTI

La fiera si smaterializza e diventa ipercomunicativa uscendo dai suoi limiti e espandendosi nell’urbano, nel territorio. Il cambiamento più radicalmente mostra lo sviluppo di eventi caratterizzati dal luogo e dal contenuto comunicato più che dal confronto tra prodotti e competitors che caratterizza l'evento fieristico inteso come convegno periodico. La fiera che diviene evento si espande in ambiti di interesse multiforme ibridandosi con la web communication, con i processi sociali di un nuovo lifestyle. La nuova contaminazione tra architetture allestitive, comunicazione, sostenibilità ha smaterializzato il concetto di fiera e ha arricchito la sua riverberazione nell’immaginario sociale. In un’epoca in cui i media delle telecomunicazioni iniettano informazioni in ogni persona, alcuni tipi di architetture sfidano l’immateriale e divengono simboli e media di valori quali l’ecocompatibilità, le storie di un territorio, la ricerca e lo sviluppo di prodotti e produzioni innovativi.


TEMPORANEE

Il settore dell’exibit si caratterizza per la temporaneità delle sue architetture e chiede ai progettisti di diventare costruttori di storie oltre che di edifici: le architetture devono parlare a chi ne fruisce lo spazio e a chi le osserva attraverso ogni mezzo di comunicazione anche social. Esposizioni, fiere, eventi e pop-up sono i luoghi dell’exhibit ove tale sfida è acuita perché ogni progetto deve rispettare tempistiche rigide. Al brevissimo dei tempi di progettazione, realizzazione e fruizione devono corrispondere la permanenza dell’emozione e la consistenza del messaggio comunicato diventando architetture iper-temporanee e iper-comunicative.


NATURE
GENERATIVE

Il master è caratterizzato da una specifica declinazione dei valori della sostenibilità, fondata sulla ricerca e l'analisi dei i principi naturali che si fanno generativi dell’architettura.

Il master:
• Insegna strategie progettuali che nascono dall’idea di una natura generativa alle diverse scale, dalla modularità allestitiva alla scala del planning fairs per radicarsi su grammatiche costruttive che provengono dalle geometrie naturali;
• Presta grande attenzione alle caratteristiche di ecocompatibiltà dei prodotti e delle tecnologie innovative, che consentono di realizzare architetture che, in un tempo d’uso molto breve, si rivelano estremamente comunicative di storie, significati e valori;
• Forma progettisti di strutture e allestimenti che si fondano sui processi del re-cycling e dell’economia circolare.